Tecnologie digitali e innovazione per humanities e beni culturali

Arte, archeologia, spettacolo, musei virtuali, publishin

Workshop

Venerdì 20 aprile, Aula Levi della Vida, ore 10-13
Ex Vetrerie Sciarra, Via dei Volsci 122, Roma

L'ala tecnologica di DigiLab offre all'ala umanistica e a tutti i colleghi e addetti ai lavori una sede di presentazione e discussione di tecnologie e applicazioni innovative. Il workshop si propone come un'occasione per immaginare nuove prospettive e per creare un know how adatto per nuovi progetti nell'area umanistica e dei beni culturali. Il workshop è informale e dedicato all'università, ma sono possibili inviti a partner esterni come direttori ed esperti di Musei e altre istituzioni.

h 10 – Giovanni Ragone (Direttore Centro interdipartimentale DigiLab Sapienza) Comunicare le humanities e i beni culturali sul web: come gestire la filiera ASDM (archivio digitale, sito web, documentazione audiovideo, museo virtuale) con strumenti utilizzabili da ricercatori e studenti.

h 10.15 – Marco Schaerf (Dip. di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale) Sapienza Digital Library, una nuova infrastruttura per le università e i patrimoni culturali

h 10.45 - Riccardo Migliari (Dip. di Storia, Disegno e Restauro dell'Architettura) Esperienze e applicazioni recenti:
la Virtual Interactive Architecture e il progetto lecorbusiano della Maison Citrohan; ricostruzione di volumi perduti a partire da una immagine fotografica parziale; la rappresentazione della prospettiva antica e l’edizione diplomatica e critica dei disegni del De Prospectiva Pingendi di Piero della Francesca;
applicazioni per riproduzione virtuale di dipinti in hd, rx, luce radente e infrarosso

h 11.15 – break

h. 11.30 - Massimo Panella (Dip. di Ingegneria dell'Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni) Esperienze e applicazioni:
reti di sensori e tecnologie pervasive per la documentazione e la realizzazione di sistemi di comunicazione locale e on line nelle aree di scavo, piccoli musei o luoghi d’arte;

progetto “ARTURA, tecnologia per l’arte e la natura”, per la valorizzazione dei luoghi di interesse storico, artistico, culturale ambientale e paesaggistico, attraverso applicazioni “context-aware”;

realizzazione di un prototipo di Pullman Digitale al servizio del turismo culturale, realizzato nell’ambito dei Progetti pilota “Lazio Futouring” del Distretto Tecnologico per i beni e le attività culturali della Regione Lazio.

h 12.00 - Fabio Pellacini (Dipartimento di Informatica)
Tecnologie avanzate:
elaborazione dell’immagine HD, 2,5D, 3D, fototurismo 2,5 D (navigazione immersiva in luoghi virtuali) per pc e smartphone; musei virtuali e installazioni digitali spettacolari e immersive, con utilizzo di tecnologie 2,5 D e 3D;
applicazioni per la fotografia e lo spettacolo audiovisivo;
e-book multimediali con immagini e video 3D embedded; riproduzione materiale 3D di oggetti e riproduzione materiale di libri e manoscritti (miniature);
riconoscimento e attribuzione degli interventi d’autore in dipinti e sculture; elaborazione automatica e riconoscimento di elementi stilistici in basi di dati fotografiche.