EAGLE, Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy

Il 2 Aprile 2013 a Roma, la prestigiosa sede dell’Accademia dei Lincei ha ospitato l’inaugurazione del progetto europeo EAGLE, Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy. L’incontro è stato presieduto dal coordinatore scientifico del progetto, Silvia Orlandi, professore di epigrafia latina presso Sapienza Università di Roma.

L’evento ha visto la partecipazione delle delegazioni di oltre 20 istituzioni culturali, università centri di ricerca e imprese private provenienti da tutta Europa. Tra gli ospiti d’onore, va segnalata la presenza del direttore del Centro Linceo Beniamino Segre, Tito Orlandi, del presidente della Federazione EAGLE, Silvio Panciera, della direttrice di Europeana Foundation, Jill Cousins e di una delegazione di Wikimedia Italia.

EAGLE è un best-practice network co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dell’Information and Communication Technologies Policy Support Programme (ICT-PSP).

Il progetto è parte della famiglia di Europeana, la biblioteca digitale Europea che aggrega milioni di oggetti digitali provenienti dai principali archivi, biblioteche e musei di tutta Europa.

EAGLE si propone di raccogliere e catalogare in un unico database, facilmente ricercabile, oltre un milione e mezzo di immagini e altri oggetti digitali relativi a centinaia di migliaia di iscrizioni provenienti dal mondo greco-romano, corredate da informazioni essenziali e, in molti casi, dalla traduzione in inglese o in altre lingue moderne.

Al progetto contribuiscono istituzioni con una indiscutibile tradizione di eccellenza e cooperazione nel campo dell’epigrafia digitale, tra cui l’università di Oxford, l’università di Heidelberg, l’Istituto Archeologico Germanico.

Il Centro DigiLab di Sapienza Università di Roma coordina il progetto in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Antichità e la consulenza tecnica di Promoter.

Il supporto tecnologico è assicurato dal CNR-ISTI; i servizi includeranno un’applicazione per dispositivi mobile (IPhone, Adroid ecc) che permetterà ai turisti di accedere ai contenuti del database con la semplice inquadratura dell’iscrizione con il proprio smartphone e un’applicazione per storytelling per docenti ed esperti; un Wiki multilingue assicurerà l’arricchimento e la valorizzazione delle immagini epigrafiche e dei testi.

Strategiche le partnerships con Europeana e Wikimedia Italia, per assicurare a EAGLE la massima visibilità nel corso della sua esecuzione congiuntamente alla realizzazione di un documentario dedicato con relativo teaser-video.