Patrimoni culturali e Digital Curation

Coordinamento scientifico: Gianfranco Crupi, Marco Schaerf

Le attività di ricerca e di servizi dell’Area Digital Curation riguardano:

  • progettazione e realizzazione di sistemi per la valorizzazione, la comunicazione scientifica, la costruzione di conoscenza e di attività di apprendimento basate sui patrimoni online;
  • comunicazione online dei patrimoni digitali della Sapienza e di soggetti pubblici e privati;
  • operazioni di digitalizzazione e metadatazione di collezioni e patrimoni culturali;
  • coordinamento della progettazione e realizzazione della Digital Library della Sapienza;
  • costituzione e gestione di laboratori che utilizzino o sviluppino tecnologie digitali per attività di ricerca o di servizio nell’ambito del cultural heritage (digitalizzazione e metadatazione, tecnologie per le installazioni nei musei e nelle aree di scavo, produzioni audio video, ecc.);
  • supporto, progettazione e organizzazione di corsi di apprendimento permanente rivolti alle aree di attività di riferimento, anche in collaborazione con enti esterni e in e-learning;
  • realizzazione di progetti di ricerca e promozione e/o partecipazione ai progetti su bandi europei, nazionali e regionali relativi alle aree di attività di riferimento.

Le ricerche hanno trovato sviluppo in tre programmi europei all’interno di
Call CIP-ICT-PSP (Linked heritage - Coordination of Standards and Technologies for the enrichment of Europeana; Eagle - Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy; Europeana Food and Drink),
in reti di ricerca internazionali (iTrust - Trust and digital records . in an increasingly networked society, EAP569 - Safeguarding Nzema history: documents on Nzema land in Ghanaian national and local archives; Presto4U),
e in progetti di ricerca finanziati dalla Regione Lazio (HUB - Highway under the bridge; ReCAP – Rete per la Conservazione e l’Accesso ai Patrimoni digitali).

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma